ENEL ENI truffa contatori Polizia

Luce e gas sono sicuramente le due utenze che gli italiani pagano più malvolentieri, questo succede dal momento che spesso gli importi sono quelli più elevati, cosa che ovviamente i clienti stentano ad accettare e ritengono ingiustificabile.

A chi non è mai capitato infatti di incappare in importi a fine mese troppo elevati rispetto alle stime fatte, ciò succede spesso a causa di variazioni nei costi fissi, per la presenza di more o costi di attivazione di cui l’utente medio non è a conoscenza.

A quanto pare però le brutte notizie non sono finite, infatti secondo le ultime indiscrezioni uno tsunami di aumenti sta per investire i clienti, vediamo insieme i dettagli.

L’autunno abbassa le temperature ma alza i costi

Si prevedono degli aumenti che in media andranno per un +75/100€ per famiglia, una vera e propria stangata visto anche il background non ancora idilliaco post lockdown.

Si tratta di un’ondata che in cifre si traduce un +11,4% sulle tariffe del gas e un +15,6% sulle tariffe legate alla luce, i quali però, seppur costituendo il solito aumento autunnale, fanno da incipit ad un ancora più alto aumento in arrivo per l’inverno, una batosta di cui le famiglie italiane ora non hanno bisogno.

Facendo due semplici conti, per una famiglia media italiana, tali aumenti significherebbero che nell’arco di tempo che va dal 1 Ottobre di quest’anno fino al 30 Settembre 2021, la spesa aumenterebbe di 75 euro in più per la luce e 100 euro in più per il gas.

Si tratta di cifre che certamente farebbero molto più utile nelle tasche degli italiani che date per coprire aumenti a tratti ingiustificabili, un segno in più che la riforma delle tariffe sta diventando sempre più necessaria.