toyota

Il 2019, come ormai ben sappiamo, è stato in assoluto uno degli anni più difficili per il settore automobilistico. Molteplici aziende, di fatto, hanno riscontrato alcuni problemi sui propri veicoli, richiamando quindi migliaia di vetture. Tra queste rientrano anche Renault e Ford le quali, come abbiamo mostrato ampiamente negli ultimi mesi, hanno riscontrato seri problemi di fabbrica su centinaia di migliaia di veicoli.

La situazione sembrava essersi definitivamente risolta ma, con l’arrivo del 2020, sono spuntati dei nuovi problemi. Questa volta le aziende interessate sono le Giapponesi Toyota e Honda. Scopriamo di seguito cosa sta accadendo.

Toyota e Honda: nuovi problemi riscontrati su migliaia di veicoli

In casa Toyota è stato recentemente rilevato un pericoloso problema nel sistema di espulsione dell’Airbag. A quanto pare, infatti, un’interferenza elettronica sembrerebbe impedire l’espulsione dell’Airbag al momento dell’impatto. Ecco di seguito i veicoli interessati dal problema:

  • Corolla immatricolate nel periodo compreso tra il 2011 e il 2019
  • Matrix immatricolate tra il 2011 e il 2013
  • Avalon, ibride e non, immatricolate tra il 2012 e il 2018

Ciononostante Toyota ha già fatto sapere che è al lavoro sullo sviluppo di un filtro anti-interferenza che, almeno secondo indiscrezioni, dovrebbe risolvere definitivamente il problema.

Per quanto riguarda Honda, invece, la situazione risulta essere decisamente più complicata. A quanto pare, infatti, il colosso Giapponese ha rilevato su migliaia di veicoli, una forte pressione all’interno della scocca metallica che contiene l’Airbag. Quest’ultima, di fatto, rischia di esplodere da un momento all’altro, facendo schizzare centinaia di migliaia di schegge in tutto l’abitacolo. Ecco di seguito i veicoli interessati dal problema:

  • Accord immatricolate tra il 1998 ed il 2000
  • Civic immatricolate tra il 1996 ed il 2000
  • CR-V immatricolate tra il 1997 ed il 2001
  • Odyssey immatricolate tra il 1998 ed il 2001
  • EV Plus immatricolate tra il 1997 ed il 1998.