Truffa dei diamanti: la nuove frode che ha colpito persino i VIPLa Procura di Milano ha disposto il deposito di nuovi atti giudiziari in merito a quella che tutti hanno denominato come truffa dei diamanti. Abbiamo iniziato a parlane ormai oltre un anno fa con le indagini che sono proseguite a ritmo serrato contro personaggi del calibro di Maurizio Sacchi, titolare della Dpi posto in custodia lo scorso Luglio. Insieme a lui anche  gli ex AD di Banca Aletti Maurizio Faroni e Maurizio Zancarano.

I nuovi fascicoli pongono in essere 72 vertenze per la maxi truffa che ha inspiegabilmente palesato un ritocco finanziario sui preziosi. A ledersi sono stati gli interessi di personaggi di dominio pubblico come Vasco Rossi, Federica Panicucci e Simona Tagli.

Un inedito capitolo è stato oggi scritto a proposito delle indagini da parte dei Pubblici Ministeri che hanno passato al vaglio nuove azioni contro dirigenti e dipendenti di Banco Bpm-Banca Aletti, Unicredit, Mps e Intesa Sanpaolo. Ecco le ultime novità.

 

Truffa dei diamanti: ecco le importanti novità

I reati oggetto di contestazione sono quelli di truffa e autoriciclaggio per un totale di circa 280 nuove vittime. Costoro sono stati assoggettati all’illecito profitto per un complessivo di oltre mezzo milione di euro. Le due ormai famose società Dpi e Idb, già in fallimento, avrebbero raggirato un bacino di circa diecimila risparmiatori.

Stando gli ultimi rapporti delle indagini il valore di picco dei diamanti pare sia improvvisamente balzato in avanti per oltre l’80% del loro reale importo. Secondo i dati gli introiti illeciti sono stati di oltre 165 milioni di euro per Dpi, poco più di 149 milioni per Idb, quasi 84 milioni per Banco Bpm, 32,67 milioni per Unicredit, 35,5 milioni per banca Mps e circa 11 milioni per Intesa San Paolo.

Ciò ha condotto gli inquirenti al sequestro preventivo dei beni per un valore totale di circa 700 milioni di euro con 7 indagati e 7 enti di cui 2 società e 5 istituti di credito. Siamo in attesa di ulteriori ragguagli che non mancheremo di fornire in vista di nuove informazioni.