radiazioni-smartphoneSe pensi di cambiare smartphone o riutilizzare uno dei modelli di un parente pronto a cederti il suo faresti meglio a considerare che esiste una lista nera di dispositivi che emettono più radiazioni.

Nulla di allarmante ma potendo stare fuori da eventuali pericoli è meglio scegliere un device che abbia dalla sua un basso valore SAR per scongiurare l’eventuale probabilità di un incidente clinico. Ad oggi nessun istituto specialistico ha confermato la pericolosità delle onde WiFi, Bluetooth, GPS e degli altri sistemi di trasmissione. Ma meglio seguire i consigli del Bundesamt Fur Strahlenschutz che indica gli smartphone amici della salute qui a seguire.

 

Radiazioni basse con questi telefoni

  • Zte Axon Elite
  • Samsung Galaxy Note 8
  • Samsung Galaxy Note 10+
  • Nokia 6
  • Samsung Galaxy Note 10
  • Nokia 8 / Nokia 3.2  / Nokia 2
  • LG G7 ThinQ
  • Samsung Galaxy A8
  • Samsung Galaxy M20
  • Nokia 7.1
  • Honor 7A
  • Samsung Galaxy S10
  • Galaxy S8+
  • Samsung Galaxy S7 Edge

Da evitare, nel rispetto dei 2 Watt per chilogrammo, i seguenti esemplari sebbene NON si corra alcun reale pericolo.

  • Xiaomi Mi A1
  • Xiaomi Mi Max 3
  • OnePlus 6T
  • HTC U12 life
  • Xiaomi Mi Mix 3
  • Xperia XA2 Plus
  • Google Pixel 3 XL
  • Xiaomi Mi 9/9 SE
  • iPhone 7
  • Xperia XZ1 Compact
  • HTC Desire 12/12+
  • Xiaomi Mi 9T
  • Google Pixel 3
  • iPhone 8
  • Xiaomi Redmi Note 5
  • Zte Axon 7 mini

 

Consigli per minimizzare l’impatto delle radiazioni

  • disconnessione programmata o manuale delle componenti contestualmente inutili (NFC, GPS, WiFi, rete dati, Bluetooth, WiFi Direct, IR ed altro)
  • uso degli auricolari filari al posto delle componenti Bluetooth o dell’altoparlante diretto all’orecchio
  • spegnimento programmato del device in notturna con opportuno distanziamento