conto corrente

Il Conto Corrente rappresenta ormai da anni la principale scelta degli Italiani per conservare i propri risparmi. Nonostante quest’ultimo sia sempre stato uno strumento sicuro, purtroppo la situazione è destinata a mutare molto presto. A partire dal prossimo 15 Ottobre, infatti, il Fisco Italiano inoltrerà ben 9 milioni di notifiche, relative al pignoramento del saldo presente sul CC degli interessati, ovvero tutti coloro che presentano pagamenti in sospeso.

Il principale motivo di questa decisione, dunque, è legato alle ingenti cifre stanziate dal nostro Governo negli ultimi mesi, al fine di limitare su tutto il territorio i danni causati dall’emergenza Covid-19. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Conto Corrente: attenzione al vostro, potrebbe essere a rischio

A quanto pare, quindi, la decisione di pignorare il Conto Corrente non è del tutto casuale. Ad oggi, in Italia, circa il 70% della popolazione ne possiede uno, che sia esso tradizionale oppure online. Proprio per questa distinzione, inoltre, l’Agenzia delle Entrate si è recentemente affidata ai servizi offerti dell’Anagrafe Tributaria cosi da poter recuperare il resoconto completo di tutti i conti correnti intestati ad ogni singolo cittadino Italiano.

Se quindi rientrate fra i correntisti che negli anni hanno lasciato dei provvedimenti in sospeso, a partire dal 15 Ottobre potreste ricevere delle cattive notizie. Ciononostante, però, è importante segnalare alcune limitazioni sul pignoramento, come ad esempio l’obbligo di prelevare esclusivamente il 50% della giacenza nel caso in cui il CC risulti essere cointestato.