facebook-iphone-problemi-applicazioni

Possedere delle applicazioni sul proprio smartphone è all’ordine del giorno: grazie al Google Play Store scaricarle, infatti, occupa meno di un secondo concedendo agli utenti di usufruire di migliaia di prodotti all’unisono.

Quando le applicazioni vengono caricate dagli sviluppatori sul Play Store, queste devono superare determinati controlli di sicurezza prima di divenire disponibili. Proprio per tale motivo è convinzione comunque che tutto ciò che si trovi sul Play Store sia sicuro. Purtroppo, nel corso degli anni, più volte questa sicurezza ei venuta meno costringendo molti utenti a correre al riparo.

Applicazioni: eliminate queste se le avete installate in precedenza

In qualche modo chi è intenzionato ad introdurre sugli smartphone dei malware trova sempre un modo per superare i controlli di sicurezza. Non per nulla, sebbene il lavoro di Google sia sempre molto minuzioso, ogni tanto arrivano le comunicazioni in cui viene demandato di eliminare determinate applicazioni.

Al momento, le ultime ritenute più pericolose sono le seguenti:

  • Yoroko Camera;
  • Mood Photo Editor & Selife Beauty Camera;
  • Rose Photo Editor & Selfie Beauty Camera;
  • Solu Camera;
  • Lite Beauty Camera;
  • Beauty Collage Lite;
  • Beauty & Filters Camera;
  • Photo Collage & Beauty Camera;
  • Beauty Camera Selfie Filter;
  • Gaty Beauty Camera;
  • Pand Selife Beauty Camera;
  • Catoon Photo Editor & Selfie Beauty Camera;
  • Benbu Selife Beauty Camera;
  • Pinut Selife Beauty Camera & Photo Editor;
  • Beauty Camera & Photo Editor;
  • First Selife Beauty Camera;
  • First Selife Beauty Camera & Photo Editor;
  • Vanu Selife Beauty Camera;
  • Selfie Beauty Camera & Funny Filters;
  • Selfie Beauty Camera Pro;
  • Sun Pro Beauty Camera;
  • Funny Sweet Beauty Camera;
  • Little Bee Beauty Camera;
  • Beauty Camera & Photo Editor Pro;
  • Grass Beauty Camera.

Suggeriamo, infine, ai nostri lettori di leggere sempre le recensioni in app Store e soprattutto scaricare software solo da sviluppatori noti.