Apple iPhone batterieiPhone rilevatori di fumo e Mac e iPad dotati di batterie con celle a idrogeno: queste potrebbero essere in futuro le mosse del colosso di Cupertino. Apple ha già depositato alcuni brevetti che mostrano i progetti in questione, sui quali in realtà potrebbe già essere a lavoro.

Apple brevetta iPhone rilevatori di fumo e batterie con celle a idrogeno!

 

I brevetti del colosso di Cupertino svelano idee parecchio interessanti che permettono di avanzare ipotesi su quelli che potrebbero essere i piani per il futuro. I documenti più recenti mostrano nuove tecnologie decisamente interessanti: una potrebbe essere applicata agli iPhone del domani; un’altra potrebbe caratterizzare iPad e MacBook.

Entrando nel dettaglio, si fa riferimento ai documenti che mostrano l’intenzione di Apple di creare degli iPhone capaci di rilevare gas dannosi attraverso dei sistemi laser e batterie con celle a idrogeno. Per quanto riguarda l’idea di creare iPhone in grado di percepire la presenza di gas nocivi va detto che le tecnologie necessarie al fine di svolgere una tale funzione sono già presenti negli iPhone fino ad ora noti. In futuro quindi non è da escludere la possibilità che possano essere sfruttate anche per rendere lo smartphone in grado di percepire gas velenosi.

Il secondo brevetto a cui si è accennato riguarda invece la creazione di un nuovo tipo di batteria che potrebbe essere impiegata per l’alimentazione di alcuni device. Quanto mostrato dal documento svela una batteria ecosostenibile e capace di offrire un’autonomia decisamente maggiore rispetto a quanto garantito dalle quelle attualmente utilizzate. Apple, dunque,  potrebbe avere intenzione di creare le sue nuove batterie con celle a idrogeno e di utilizzarle per i prossimi iPad e MacBook ma al momento tutto resta su carta.