tasse smentite: la virus tax non si fa

Avere dei pagamenti arretrati non è mai cosa buona, soprattutto se questi si sono protratti nel tempo andando ad essere oggetto di vere e proprie cartelle esattoriali. Tra i pagamenti più ignorati dal popolo italiano vi sono senza ombra di dubbio le sanzioni scaturite dall’infrazione del codice stradale o ancora i bolli auto arretrati e mai pagati; per fortuna, per questi due problemi è arrivata una soluzione ossia il condono fiscale grazie alla legge di bilancio del 2019.

Condono tasse: non occorre più pagare determinate cartelle esattoriali grazie a questo provvedimento

Attraverso la creazione della Legge di Bilancio risalente allo scorso anno, il condono che tanti attendevano è realmente giunto portando un respiro di sollievo per tantissimi portafogli. Stando alle direttive è stato assodato il principio secondo cui tutte le cartelle esattoriali riguardanti mancati pagamenti di tasse, multe e bollo auto scaturite tra il 2000 e il 2010 e comprese in un tetto massimo di 1000 euro sono state abolite.

È possibile, quindi, dire finalmente addio a pagamenti ormai maggiorati e che per tempo hanno rappresentato un chiodo fisso nella mente di molti italiani.

Ricordiamo ai nostri lettori un altro dettaglio importante: con lo stesso provvedimento è stata approvata anche la Rottamazione Ter 2019 attraverso cui l’individuo può saldare il suo debito senza l’accrescimento della cifra dovuta agli interessi e sanzioni; segnaliamo che in questo caso la procedura avrà durata di cinque anni.

Concludiamo, infine, appurando che questo condono si applica automaticamente e quindi nessun cittadino dovrà provvedere all’inoltro di una domanda o richiesta speciale.