Rottamazione Auto: il procedimento per ottenere 10.000 euro bonus

Telegiornali, radio e canali mediatici online hanno diffuso in lungo ed in largo la notizia sulla conferma del bonus auto. Mentre si resta in attesa del bonifico per gli incentivi e-bike i fedelissimi delle quattro ruote scoprono che è possibile ottenere importanti rimborsi scegliendo di dismettere una vecchia vettura inquinante. Ma anche nel caso in cui non vi fosse la possibilità di sfruttare la rottamazione esistono ulteriori buoni da sfruttare per ammortizzare (e di parecchio) la spesa per un’auto nuova o usata di propria scelta. Ecco cosa prevede il nuovo Decreto Semplificazioni per la sezione mobilità green.

 

Bonus ed incentivi per le auto da scegliere nel 2020: nuova o usata e con o senza rottamazione, ecco quanto ottieni

Il bonus rottamazione garantisce il migliore rendiconto economico sull’acquisto di una qualsiasi vettura, sia essa appena uscita dalla fabbrica oppure di seconda mano. Ecco la scalette degli incentivi del 2020.

  • 4.000 EURO per chi passa ad una elettrica o ibrida con rottamazione (2.000 euro senza rottamazione);
  • 3.500 EURO per chi sceglie una nuova EURO 6 rottamando la sua vecchia auto (importo dimezzato per chi non demolisce un’auto inquinante);
  • 6.500 EURO per la rottamazione verso ibrida plug-in con 3.500 EURO per chi non ha un’auto da dismettere;
  • 10.000 EURO per chi si orienta verso le EV con bonus che scende a 6.000 EURO in caso di mancata rottamazione.

Ulteriori sconti e possibilità vengono parallelamente forniti per quanto riguarda il depennamento delle spese per l’imposta del bollo auto al PRA. Ne abbiamo discusso in maniera più mirata a questo indirizzo, da cui sono emerse anche le date di slittamento per il termine di pagamento senza interessi di mora aggiuntivi.