tasse

In vista dell’autunno ci sono tante novità da segnalare per quanto concerne il capitolo tasse. A seguito dello stop forzato dal Governo in occasione dei mesi per l’emergenza Covid, a partire dalla prossima metà di Ottobre, l’Agenzia delle Entrate tornerà ad essere operativa. Già programmati, quindi, invii di richieste di pagamento e di cartelle esattoriali.

 

Tasse e pignoramenti, lo sblocco a partire da metà Ottobre.

Il giorno in cui il Fisco ritornerà alle sue piene attività è quello del 15 Ottobre. Da metà del prossimo mese, saranno consegnati nelle case degli italiani ben 9 milioni di fascicoli a persone singole e partite IVA.

Si ferma quindi lo stop dei pagamenti, imposto dal Governo come misura di sostegno durante l’emergenza Covid. Oltre alla riscossione delle tasse, il Fisco potrà anche effettuare pignoramenti di beni per i contribuenti che non procedono al versamento del debito.

Ovviamente questa notizia non entusiasma i cittadini. A protestare in maniera più vigorosa sono i proprietari di attività commerciali, che denunciano una ancora non piena ripresa delle attività e dell’economia a seguito del lockdown.

Sino all’ultimo, le associazioni a difesa delle attività commerciali cercheranno di ottenere un’ulteriore proroga per i pagamenti delle tasse. Da non escludere poi l’ipotesi di un saldo e stralcio. Anche in base agli orientamenti politici del Parlamento e della maggioranza di governo, potrebbe essere approvata questa norma che prevede, per alcune circostanze e per cittadini con reddito medio/basso, una riduzione del debito verso il Fisco a patto di un immediato pagamento delle somme da versare alle casse dello Stato.