blank

Nonostante le svariate problematiche che Huawei si ritrova a dover affrontare in questo 2020, lo sviluppo e la produzione di nuovi interessantissimi modelli continua. I ban dell’amministrazione Trump nei confronti dell’azienda cinese avevano quasi portato al collasso Huawei, che però sembra continuare a lavorare a testa bassa su device estremamente interessanti.

Tra questi troviamo proprio la nuova serie Mate 40, mancata all’appello durante Ifa 2020 di settembre, ma attesa per la presentazione entro la fine dell’anno. Previsti due diversi modelli: il Mate 40 e il Mate 40 Pro, che in passato ci hanno sempre sorpreso su diversi fronti, in particolare quello della fotocamera. Ma vediamo quali sono le caratteristiche tecniche di questi due nuovi top di gamma.

 

Le caratteristiche del Mate 40 Pro

Ancora non si sa molto sulle decisioni relative al software. Dopo il ban relativo ai servizi Google da parte degli Stati Uniti, Huawei non si è data per vinta e ha deciso di sviluppare un sistema operativo proprietario, Harmony OS. Sebbene la sua presentazione sia ufficiale, così come il suo sviluppo, non sappiamo ancora se la nuova serie Mate 40 monterà una versione di Android privata dei servizi Google o se verrà presentata con Harmony OS a bordo. Senza dubbio lo sviluppo di un nuovo ecosistema Huawei potrebbe rappresentare un vero e proprio terremoto nel settore, minando la stabilità e la diffusione di Android nel mondo. Ma veniamo alle novità tecnologiche del Mate 40 Pro.

Secondo le indiscrezioni dovrebbe montare un display Full HD+, più grande del suo predecessore, tra i 6,6 e i 6,8″. Inoltre, dovrebbe essere presente anche il refresh rate a 120hz, divenuto ormai lo standard nei top di gamma di questo 2020. Sul fronte processore ci sono numerose indiscrezioni che puntano il dito sul Kirin 1020 5G, realizzato da TSMC e successore del Kirin 990. Rispetto al modello precedente presenterebbe una costruzione a 5nm e una potenza del 15% superiore. Inoltre, la ram potrebbe essere DDR5 con un modulo da 8 o da 12GB, mentre i tagli di memoria partirebbero da 128 fino a 512GB.

Ma è da sempre la fotocamera il pezzo forte della serie Mate, che in passato si è distinta per dei moduli fotografici innovativi e qualitativamente eccellenti. I rumors parlano della possibilità di avere 5 fotocamere posteriori, con due moduli da 50MP, sensore TOF e modulo grandangolare. Per quanto riguarda la parte anteriore, dovrebbero esserci ben 2 moduli da 32MP, per garantire una qualità estrema anche nei selfie e nelle videochiamate.

blank

Sul fronte del design è ancora tutto da scoprire. I render apparsi in rete presentano fin troppe somiglianze con la serie Mate 30, con un notch fin troppo generoso per gli standard attuali e una fotocamera posteriore a oblò identica al passato, con l’aggiunta di una fotocamera in più.

 

Prezzo, disponibilità e futuro

Sul lato prezzo ancora è presto per avere delle sicurezze, ma per il modello Pro possiamo essere quasi certi di un prezzo superiore ai 1000€, magari orientato verso i 1.200€. L’uscita è sicuramente prevista entro la fine del 2020, ma secondo alcune indiscrezioni il lancio sarebbe previsto per il mese di ottobre.

Occorre pazientare ancora qualche settimana per saperne di più, per attendere finalmente l’annuncio ufficiale di Huawei. Una volta tolti i veli dai due nuovi modelli, potremmo finalmente scoprire un nuovo device eccezionale, ma soprattutto la situazione e le scelte di Huawei per il suo stesso futuro.