diesel

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria ascesa delle auto elettriche nel mercato delle automobili, i veicoli ad elettroni infatti, grazie ad un binomio fatto di efficienza e prestazioni, hanno saputo conquistare l’affetto degli utenti, i quali hanno ora una scelta in più al momento dell’acquisto.

Ovviamente la competizione tra i vari motori è inevitabile, ciò nonostante però, il motore diesel, che da anni muove la stragrande maggioranza dei motori, risulta tutt’ora la scelta d’elezione per tutti gli automobilisti e anche la più conveniente, i motivi sono vari, vediamoli insieme.

Il diesel ha ancora troppi punti forti

I motivi che rendono le auto a motore diesel le più vendute sono vari, ma fanno tutti riferimento ad un unico denominatore comune, quello finanziario, essi infatti, in quanto basato su una tecnologia più antica, sono anche più collaudati, ergo presentano oltre che a minori eventi di danneggiamento, anche costi inferiori, sia quelli di listino che quelli di gestione/manutenzione.

I motori elettrici quindi, sono si costruiti sulla base di una tecnologia nuova, con tutti i vantaggi del caso, ciò nonostante però devono ancora liberarsi di alcuni problemi che li appesantiscono, quasi come un processo di maturazione.

In più, in aggiunta a quanto detto, c’è da mettere in conto anche il fattore carburante, le colonnine di ricarica infatti, non essendo presenti in modo importante sul suolo nazionale, obbligano i proprietari a calcolare finemente gli spostamenti onde evitare di restare a piedi, un fastidio ovviamente evitabile con il diesel.