patrimoniale

Già da diverso tempo si discute fortemente sulla probabile e nuova tassa patrimoniale che potrebbe essere introdotta. Le informazioni e le notizie a riguardo insieme alle fake news circolano in rete e sulle varie piattaforme social già dal periodo del lockdown causato dall’arrivo inaspettato del Covid-19, ma purtroppo se ne torna a parlare nuovamente.

Patrimonale: lo Stato potrebbe realmente introdurre una nuova tassa? Ecco gli aggiornamenti

Secondo le ultime notizie che circolano in rete il Governo avrebbe intenzione di introdurre la nuova tassa patrimoniale per raccogliere abbastanza fondi da utilizzare per sanare il bilancio finanziario. Purtroppo l’argomento ha innalzato numerose discussioni soprattutto per via delle numerose fake news introdotte in rete soltanto per creare allarmismo inutile.

Luca Castelli, Ministro dell’Economia, si è sentito in dovere di intervenire per calmare tutti gli utenti in preda al panico: “In queste ore, gira con insistenza, nelle varie chat, l’ennesima bufala. Voglio dirlo con forza, non c’è nessuna patrimoniale “Virus Tax”. Abbiamo chiuso un decreto con le risorse deliberate dal Parlamento, che ha autorizzato uno scostamento dei saldi di bilancio di 25 miliardi. Chiunque voglia speculare con false notizie su eventuali tasse, si metta la mano sulla coscienza.
Non c’è nulla di più falso. In un momento particolarmente delicato per il Paese, mi sento di chiedere un aiuto anche al mondo dell’informazione per isolare le fake news. Noi, maggioranza e opposizione, stiamo collaborando, più che mai, per mettere in campo tutte le misure necessarie a fronteggiare gli effetti del coronavirus, sia dal punto di vista sanitario, che da quello economico. Faremo tutto quello che serve per sostenere l’Italia e gli italiani.”