lunaLa notte appena trascorsa ha ospitato un evento particolare per tutti gli amanti dell’astronomia e in particolare della Luna. L’evento, di respiro internazionale, chiamato proprio “Notte della Luna” e sponsorizzato addirittura dalla NASA con cadenza annuale. Ogni anno infatti, tra settembre e ottobre, quando la Luna si avvicina al primo quarto, si tiene l’evento.

In quel momento della giornata in cui il giorno cede il passo alla notte infatti i crateri lunari si rendono particolarmente visibili, soprattutto grazie al gioco di ombre che la luce solare crea. Quest’anno la data designata è stata proprio il 26 di settembre. Il nome completo dell’evento è International Observe The Moon Night; in Italia però si è diffuso il più semplice Notte della Luna, promossa sia dall’Unione Astrofili Italiani che dall’Istituto Nazionale di Astrofisica.

Luna: i programmi della serata

 

Ad arricchire la serata molte iniziative promosse dall’UAI come il Moonwatch party nazionale con la partecipazione tantissime associazioni locali; queste associazioni, grazie a gli incentivi ricevuti, si sono dedicate alla programmazione di eventi pubblici per l’osservazione del satellite. Visitando il sito web di UAI è possibile scoprire tutti gli approfondimenti e gli eventi legati all’iniziativa.

Durante gli eventi sono stati approfonditi numerosi aspetti riguardanti l’osservazione il mondo del spazio in generale. Oltre alle osservazioni infatti numerosi approfondimenti su le caratteristiche fisiche del satellite, sulle missioni spaziali, ma anche riguardanti l’arte con poesie, musica e racconti mitologici. La serata, trasmessa in diretta sui canali Social di UAI, ha visto anche la partecipazione di Antoni Mercatali, coordinatore della Sezione di Ricerca Luna UAI.