Elite, Riverdale, Black Mirror e Suburra: il 2020 è pronto per stupirci

Dopo il lockdown, è tempo di grandi ritorni sul piccolo schermo: nei prossimi mesi moltissime serie tv completeranno la registrazione dei nuovi episodi e sbarcheranno sulla piattaforma di streaming più famosa al mondo.

Inutile dire quanto i produttori Netflix scalpitassero per tornare sul set, visto che inizialmente il blocco alle riprese doveva constare di poche settimane ma poi si è protratto per diversi mesi, andando a creare una catena di ritardi nei lavori di produzione che non sarebbe stato possibile recuperare o compensare in alcun modo, e avrebbe portato per certo – come effettivamente sarà – ad un delay nell’uscita delle nuove stagioni.

Intanto, però, i nostri beniamini hanno ottenuto il lasciapassare per riprendere le lavorazioni in presenza e completare la registrazione delle puntate: Peaky Blinders, una delle prime serie tv ad aver ottenuto l’ok dal governo inglese nel ricominciare le attività sul set, arriverà su Netflix con la sesta stagione; Suburra si concluderà con questa terza ed ultima parte; Sex Education, invece, ha ottenuto conferma per proseguire con la terza stagione e anche oltre.

Netflix, tornano le serie più amate dopo i mesi di lockdown, ma grande fatica sui set

Il rientro sui set di registrazione ha comportato non poche difficoltà. Nella maggior parte dei Paesi, sono state adottate delle stringenti norme anti-covid che di fatto impedirebbero un contatto così ravvicinato fra i lavoratori.

D’altronde, le produzioni cinematografiche devono necessariamente fare eccezione, almeno per quel che riguarda la registrazione degli episodi: le norme possono essere rispettate al di fuori del set, ma le riprese richiedono necessariamente un contatto diretto fra gli interpreti, che quindi devono essere controllati prima di approdare sul luogo di registrazione e tutelati quando vi sono giunti.