hacker rai

La nota società radiotelevisiva Rai sembra avvisare i consumatori dell’esistenza di un nuovo rimborso del Canone, o almeno così apparentemente sembra. Purtroppo si tratta dell’ennesima truffa che gli hacker hanno sviluppato per raggirare gli utenti e impossessarsi delle loro informazioni personali con l’intento di accedere al loro conto corrente bancario e/o postale.

Questo metodo è conosciuto come phishing e solitamente avviene tramite e-mail utilizzando le denominazioni di enti affidabili e conosciuti, come in questo caso della Rai. Gli esperti della tecnologia hanno fatto pensare ad un possibile rimborso del canone, accreditato direttamente sul conto corrente.

Rai e truffe via e-mail: gli hacker continuano ad ingannare gli utenti

Dalle segnalazioni ricevute e dopo aver effettuato diverse ricerche è stata finalmente scoperta questa nuova e subdola truffa. Purtroppo, però, numerosi consumatori ancora oggi continuano a ricevere questa comunicazione nella loro casella elettronica. Ma come riconoscerle?

Solitamente queste comunicazioni iniziano con “Caro utente” senza specificare il nome (es. Caro Mario Rossi), inoltre ci sono spesso errori grammaticali e alla fine della comunicazione suggeriscono agli utenti di seguire le istruzioni e cliccare su un link diretto inserito alla fine della e-mail per eseguire velocemente il procedimento necessario. Seguendo le istruzioni, solitamente, gli utenti permettono agli hacker di accedere ai loro dati sensibili con i quali successivamente riescono ad accedere ai loro conti correnti bancari e/o postali.

Il mondo infinito di Internet permette di adottare delle valide soluzioni per evitare le possibili e-mail di phishing, ma anche prestare attenzione potrebbe essere una buona soluzione. Ci sono, comunque, varie applicazioni valide che possono essere scaricate gratuitamente sul proprio smartphone.