canone rai

Attenzione alle mail di phishing perché ogni giorno continuano a colpire migliaia di utenti, ma attenzione soprattutto alle e-mail provenienti dalla Rai. Numerosi utenti hanno trovato nella casella della posta elettronica una mail proveniente dalla nota società radiotelevisiva per ricevere un rimborso del Canone.

Purtroppo, questo tipo di truffe non smettono mai di circolare e gli hacker per raggirare le loro vittime utilizzano sempre denominazione di società famose e affidabili per non destare sospetti, proprio per questo motivo è molto importante prestare attenzione ai campanelli d’allarme. Prima di scoprire maggiori dettagli riguardo questa nuova truffa ricordiamo che la maggior parte delle mail di phishing non iniziano mai con il nome e cognome della vittima, bensì scrivono solitamente “caro utente”. Inoltre i messaggi sono spesso scritti male grammaticalmente e chiedono alcune informazioni personali, perché il loro scopo è proprio quello.
Canone Rai: le truffe continuano, meglio eliminare questi messaggi

Numerosi utenti alla ricezione di questa comunicazione apparentemente ufficiale hanno subito pensato ad un aiuto da parte della nota società in questo periodo particolare causato dal coronavirus, purtroppo coloro che hanno seguito tutte le istruzioni per ricevere il rimborso si sono ritrovate con il conto corrente svuotato. si tratta, infatti, di un metodo utilizzato dagli hacker appositamente per ricavare più informazioni possibili dalle loro vittime e successivamente con attrezzature apposite accedere al loro conto corrente bancario o postale.

A tal proposito, si consiglia tutti consumatori di verificare in rete la comunicazione arrivata via mail e di non fornire mai informazioni personali tramite link inseriti all’interno della comunicazione. Meglio non sottovalutare questi attacchi.