BNL, Banca Nazionale del Lavoro, gruppo BNP Paribas

Nuovi tentativi di estorcere credenziali e password d’accesso stanno affliggendo i conti di moltissimi utenti. Non ultima una mail, arrivata proprio da phishers che volevano spacciarsi per il servizio clienti BNL, in cui si intima all’intestatario del conto di procedere con la riattivazione, pena la chiusura dello stesso.

Si legge chiaramente infatti che, a causa della mancata risposta ad una fantomatica precedente comunicazione (inesistente, com’è ovvio) in cui si chiedeva di confermare la propria identità, le operazioni sul sito del Gruppo BNL | BNP Paribas sarebbero state sospese.

Phishing sui conti, nuova mail circola sugli indirizzi degli utenti: massima attenzione

Per ripristinare l’accesso completo alle funzionalità del sito, nonché per utilizzare nuovamente la carta o il conto corrente, viene dunque richiesto di “confermare immediatamente le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione”. Si invita pertanto il cliente a completare la procedura “cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche”: al di sotto, è infatti presente un bottone di reindirizzamento.

Non bisogna mai cliccare su link o reindirizzamenti sospetti: è sempre fondamentale controllare che il mittente corrisponda ad uno dei contatti ufficiali della banca, andando a verificare l’indirizzo per esteso e non soltanto ciò che compare come mittente.

Il link infatti riporterà ad una pagina che sembra del tutto identica a quella del sito BNL, ma che in realtà non è la pagina d’accesso, e invia direttamente le credenziali immesse (nome utente e password) agli hacker, che possono così utilizzarle per svuotare il conto corrente.

Alleghiamo screenshot della mail perché gli utenti siano consapevoli delle strategie utilizzate e della somiglianza (solo a prima vista, dati i copiosi errori grammaticali) di questa comunicazione con quelle ufficiali del gruppo BNL.

blank