onde elettromagnetiche come proteggersi

Molto spesso non ci accorgiamo ma in realtà siamo costantemente circondati da un inquinamento elettromagnetico. Questo è dovuto al moltiplicarsi sempre più di svariati oggetti elettronici e tecnologici, dagli asciugacapelli, alle lampade e agli smartphone. Bisogna però prestare la massima attenzione a questi oggetti dato che emanano onde elettromagnetiche che fanno irrimediabilmente male alla nostra salute.

 

Ecco come proteggerci dalle onde elettromagnetiche

L’esposizione prolungata a dispositivi che emanano onde elettromagnetiche può avere dei tremendi effetti negativi per la nostra salute e per questo occorre tenere presente alcuni piccoli accorgimenti. In base alla tipologia di dispositivo elettronico che si sta usando, in particolare, ci sono delle misure specifiche per proteggerci dall’emanazione di queste onde dannose. Vediamo brevemente come difenderci da alcuni dispositivi solitamente più utilizzati:

  • Smartphone: questi dispositivi tecnologici emanano numerose onde elettromagnetiche che col tempo possono avere effetti gravi sulla nostra salute. Uno dei consigli principali per proteggersi dalle onde emanate da questi device è quello di non tenerli costantemente vicino. Quando è possibile, occorre infatti effettuare le chiamate utilizzando gli auricolari o il vivavoce. Oltre a questo, per ridurre gli effetti negativi delle onde sarebbe opportuno non tenere gli smartphone in tasca e in generale non tenerli a contatto con il proprio corpo. Infine, occorre utilizzare gli auricolari per le chiamate qualora si indossasse innesti metallici (come protesi dentarie) oppure occhiali con stanghette metalliche, questo perché questi materiali concentrano le onde elettromagnetiche in zone come occhi e viso.
  • Elettrodomestici e forni a microonde: questi dispositivi emettono onde a 50Hz e in grado di creare un campo di 2.45 GHz. I forni a microonde, in particolare, sono molto pericolosi e sarebbe opportuno mantenere una distanza di almeno 100 cm quando sono in funzione. Sarebbe infine necessario effettuare dei controlli periodici riguardo alle emissioni di radiazioni di questi dispositivi.
  • Televisori: questi dispositivi sono in grado di emettere campi elettromagnetici fino a 3 metri. Per questo motivo, è consigliabile mantenersi ad una distanza di almeno 3 metri e sarebbe opportuno mantenere il livello della luminosità al minimo indispensabile. I televisori con schermi LCD o al plasma, in particolare, sembra che abbiano il 60% in meno di emissioni di radiazioni. Per questo motivo è consigliabile acquistare televisori con questa tipologia di schermo. Rimane infine sempre valido il consiglio di non stare vicini a questi dispositivi, soprattutto i bambini che molto spesso tendono a stare ore davanti al televisore.
  • Asciugacapelli: l’utilizzo saltuario di questi dispositivi solitamente non è pericoloso. Tuttavia, è comunque necessario tenere questi dispositivi ad almeno 40 cm di distanza dalla nostra testa, in quanto sono in grado di emanare onde elettromagnetiche a 50Hz.