ban WhatsApp

WhatsApp è la chat più utilizzata a livello mondiale e per questo ingloba al suo interno ogni genere di utenza. Non mancano sulla piattaforma trasgressori e cybercriminali che cercano di ingannare il prossimo.

Durante le fase caldi dell’emergenza Covid si sono verificati numerosi episodi spiacevoli che hanno coinvolto specie gli utenti più sprovveduti. Approfittando dell’attenzione sulle varie conversazioni, i cybercriminali hanno trovato terreno fertile per le loro truffe ed i loro inganni.

WhatsApp, tutti possono essere bannati se non si rispettano queste norme

Dopo aver spesso chiuso un occhio contro questo genere di spiacevoli episodi, gli sviluppatori di WhatsApp sono ora determinati a bloccare in maniera preventiva ogni tentativo di sopruso. La nuova linea è quella della fermezza e per questa ragione, da qui alle prossime settimane, il team della chat bannerà tanti trasgressori.

Una battaglia attuale di WhatsApp è quella contro le fake news. Allo stato attuale continuano a circolare attraverso le varie conversazioni una serie di messaggi fasulli relativi al virus. Ebbene, il sistema bannerà preventivamente tutti gli utenti che condividono in maniera strategica informazioni prive di ogni riferimento scientifico.

La mano sarà ferma anche per punire tutti gli episodi di phishing. Per questa ragione, WhatsApp si propone di rinnovare la battaglia allo spam, anche con l’introduzione di funzioni nuove per la condivisione dei messaggi.

Non può infine mancare la sanzione per la categoria dei trasgressori peggiori. Per arginare il fenomeno della circolazione dei file infetti, WhatsApp chiuderà definitivamente tutti i profili di chi condivide virus e malware.