Diesel

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria ascesa delle auto elettriche nei mercati di tutto il mondo, le vetture ad elettroni infatti, sono diventate di diritto una nuova contendente che, insieme alle vetture diesel e a benzina, si giocano il primato nella classifica delle vendite.

I veicoli in questione hanno saputo conquistare gli utenti grazie ad un mix di efficienza accostata ad affidabilità, cosa che ha obbligato le case produttrici ad una vera e propria gara nella progettazione di veicoli sempre più avanzati, in modo da avere un listino competitivo e completo.

Ovviamente però l’elettrico una volta arrivato sul mercato deve scontrarsi contro il suo dominatore indiscusso che da anni non vuole proprio scendere la podio, stiamo parlando del diesel, il quale nonostante sia basato su un concetto antiquato di tecnologia, risulta ancora la scelta più gradita.

Ecco perchè il diesel vince

Nonostante l’elettrico abbia indubbiamente i suoi vantaggi green, il diesel presenta delle caratteristiche che lo rendono molto più appetibile ai clienti, i quali tengono sicuramente all’ambiente, ma anche al loro portafogli, infatti il diesel, basandosi appunto su una tecnologia più collaudata, ha costi inferiori, da quello di listino a quello di gestione/manutenzione, mentre l’elettrico appunto risulta economicamente più oneroso, cosa che sposta l’ago della bilancia verso verso il primo dei due.

A ciò bisogna aggiungere poi la questione carburante, infatti la poco densa presenza di colonnine di ricarica sul suolo nazionale, obbliga i proprietari di auto ad elettroni a calcolare finemente gli spostamenti onde evitare di rimanere a piedi, un fastidio facilmente evitabile con i motori diesel.