terraDi questi tempi potrebbe persino sembrare uno dei tanti problemi che ci hanno investito in questo 2020, tuttavia la fine della vita sulla Terra andrebbe tranquillamente posta un gradino sopra il resto. D’altronde la nostra specie sta facendo carte false per riuscire ad accelerare un processo che di per se sembra comunque inevitabile. Non sappiamo ancora quale evento metterà la parola fine al magnifico mondo verde, pieno di vita, in cui camminiamo; è però tristemente evidente come le opzioni non manchino.

Magari sarà una tempesta solare talmente potente da distruggere il campo magnetico del pianeta; forse saranno il buco nell’ozono e l’effetto serra che causeranno un disastro ambientale talmente grande da compromettere la vita stessa del pianeta. Magari sarà l’uomo, con la sua arroganza a distruggere il proprio stesso mondo in nome di un inutile profitto economico.

Terra: i possibili senari da fine del mondo

 

Le possibili cause della fine della vita sulla Terra come detto sono disparate. Tra queste non si può non menzionare l’asteroide. Ormai un classico di un certo filone cinematografico, l’arrivo di un asteroide gigante potrebbe causare, con il suo impatto, la distruzione di buona parte del pianeta e l’avvento di una nuova era glaciale causata dell’innalzamento delle nubi.

La fine della vita potrebbe però essere causata dal pianeta stesso; un evento di dimensioni gragantuesche, come l’eruzione di un supervulcano come quello di Yellowstone, potrebbe avere un effetto simile a quello di un asterodie, magari non causerebbe la morte istantanea della vita, ma le conseguenze a lungo termine non lascerebbero scampo ai superstiti.