auto elettriche

Skeleton Technologies, importante produttore di ultracondensatori, sembra aver annunciato ufficialmente la collaborazione con il Karlsruhe Institute of Technology (Kit), al fine di sviluppare una batteria al grafene per le auto elettriche. La vera novità è che questa batteria avrà un tempo di ricarica davvero formibdabile, ossia soli 15 secondi. Il tempo di ricarica, che risulta essere estremamente breve, viene combinato con una capacità da centinaia di migliaia di cicli di ricarica. Tutto ciò renderebbe la “SuperBattery” una soluzione davvero all’avanguardia per quanto concerne la mobilità elettrica, anche secondo quanto dichiarato da Skeleton stessa. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

 

Auto elettriche: la batteria al grafene potrebbe rivoluzionare il mercato

Curved Graphene“, questo sarà il materiale al carbonio sul quale sarà brevettata la nuova super batteria del futuro. “La tecnologia della SuperBattery rappresenterà un fattore critico per l’industria automobilistica“, ha dichiarato Taavi Madiberk, amministratore delegato di Skeleton Technologies. “La SuperBattery può evitare il tipico sovradimensionamento delle batterie e dei corrispondenti sistemi di raffreddamento, il che porta a costi notevolmente inferiori e a una maggiore durata dei sistemi“.

Questo è ciò che ha affermato il portavoce dell’azienda, il quale ci ha tenuto a sottolineare che Skeleton prevede all’inizio un affiancamento con delle batterie del tutto convenzionali: “Nella maggior parte dei casi, la SuperBattery potrà fungere da buffer per i carichi di potenza di picco per la carica e la scarica, che sono normalmente le attività più impegnative per le batterie delle auto elettriche di oggi“.