TIM

Nel corso di questa estate non ci sono state – in termini numerici – le stesse rimodulazioni dei costi delle scorse stagioni in casa TIM. Il cambiamento più significativo per il provider italiano è l’applicazione del prezzo aggiuntivo di 1,99 euro per tutti gli utenti che hanno una scheda SIM attiva senza ricaricabile associata al profilo.

Altra grande novità per gli utenti di TIM è l’introduzione di “Sempre Connesso”. Il provider ha previsto tale servizio per tutti i clienti che hanno una ricaricabile attiva e che prevedono pagamento mensile attraverso il credito residuo.

 

TIM, il costo aggiuntivo da pagare quando si resta senza credito residuo

Il meccanismo di Sempre Connesso è molto semplice. Il servizio scatta nel momento in cui i clienti restano senza credito residuo al rinnovo della promozione. Una volta a credito zero, gli utenti potranno effettuare consumi senza limiti per una giornata. Al costo aggiuntivo di 0,90 centesimi sarà quindi possibile chiamare, inviare SMS e connettersi in rete senza vincoli di consumo.

Al termine della prima giornata, sempre in caso di credito zero, il traffico illimitato sarà rinnovato per un’ulteriore giornata. Il prezzo sarà sempre di 0,90 euro. Il costo complessivo di un duplice rinnovo di Sempre Connesso è pari a 1,80 euro. Il credito accumulato nei confronti di TIM sarà ovviamente detratto alla prima ricarica utile.

Il servizio Sempre Connesso, come evidente, è utile soltanto ai clienti che hanno come fatturazione il saldo su credito residuo. La funzione non è attivata pertanto su quei profili che prevedono il pagamento con la Ricarica Automatica.