Tasse

Dal momento in cui l’Italia entrata in uno stato di emergenza, dichiarandolo attraverso il comunicato del 31 gennaio 2020, è stato possibile redigere una serie di DPCM riportanti non solo le linee guida per affrontare questo momento di crisi sanitaria, ma anche le misure economiche da adottare per fronteggiare la situazione.

Proprio in merito agli aspetti economici, nell’ultimo periodo sta circolando sui social e sul web la notizia che, in un futuro non troppo distante, gli investimenti richiesti per affrontare l’emergenza potrebbero essere compensati anche con una tassazione sui conti correnti. Ad ispirare questa diceria, il ricordo dell’Eurotassa del ‘98, con Prodi alla Presidenza del Consiglio.

Ma come detto, appunto, si tratta di una mistificazione, che al momento non trova alcun riscontro in nessuna delle misure adottate e neppure nelle intenzioni dei ministri stessi.

Virus Tax, nessuna traccia della tassa: si tratta di una fake news

A scagliarsi contro la formulazione di tali fake news è proprio Laura Castelli, vice Ministro dell’Economia, che lancia un appello volto a mantenere la calma in questo momento così delicato e a non diffondere notizie fuorvianti e destabilizzanti non soltanto per i cittadini, ma soprattutto per l’andamento dei mercati economici.

In un frangente storico come mai se ne erano vissuti sin dalla costituzione della Repubblica Italiana, alimentare dicerie e bufale che possono minare la fiducia dei cittadini nei confronti del Governo, nonché delle autorità che stanno tentando al meglio di tutelare gli interessi di tutte le parti in causa, rappresenta una pratica nociva e irresponsabile.