canone rai e bollo auto

Rientranti tra i pagamenti più odiati dal popolo italiano, il Canone RAI e il Bollo Auto non accennano a voler sparire dalla circolazione. Dopo anni dedicati alla creazione di petizioni, manifestazioni, accese discussioni in merito a questi due tributi, ancora oggi la situazione è rimasta del tutto immutata e dietro tale risvolto purtroppo vi è una ragione che non può essere sottovalutata.

Affermare che almeno una volta nella vita non si abbia provato a eludere uno dei due pagamenti è praticamente impossibile:  lo Stato, Infatti, per garantire l’introito nelle giuste forme è dovuto ricorrere anche a soluzioni avanzate come ad esempio l’inserimento del pagamento diretto del canone RAI direttamente in bolletta.
Ma come mai né il canone né il bollo auto vengono eliminati seppur così tanto odiati? 

Canone RAI e Bollo Auto: in mancanza di questi arriverebbero altre tasse

La ragione dietro la non eliminazione questi due tributi è  molto semplice se osservata da un puro punto di vista economico.  Ogni anno la riscossione dei due  pagamenti concede allo Stato un introito pari a diversi milioni di euro, i quali vengono poi renderizzati verso necessità e scopi di ordine pubblico.  Eliminando, dunque, anche uno solo di questi tributi  appare subito evidente come un buco nelle entrate dello Stato si verrebbe a formarsi, costringendo il Governo a dover applicare rialzi o creare nuove tasse per ottenere lo stesso risultato.

Concentrandosi su questo discorso, quindi, auspicare per l’abolizione del Canone Rai o del Bollo Auto assume al momento un’aurea utopistica. Ciononostante delle modifiche non sono impedite: forse puntare su un miglioramento sarebbe decisamente meglio.