rete 5g

L’arrivo della nuova tecnologia del 5G sugli smartphone di nuova generazione ha portato ad una piccola rivoluzione nel mercato mobile. Ma come tutte le novità nel mercato degli smartphone ha portato automaticamente ad un aumento della fascia di prezzo per usufruire della nuova tecnologia.

Al giorno d’oggi infatti solo gli smartphone di fascia medio-alta, più verso quella alta, dispongono del supporto alla rete 5G. Qualcomm però sta lavorando per sviluppare dei nuovi moduli in grado di essere integrati nei dispositivi di fascia medio-bassa.

 

Nel 2021 i primi dispositivi 5G sotto i 200€

Potrebbero approdare sul mercato già nel 2021 i primi smartphone entry level con supporto al rete 5G. Lo abbiamo già visto con il passaggio al 4G: inizialmente la tecnologia venne implementata solo sulla fascia alta dei dispositivi, ma successivamente riuscì a imporsi come standard. Tanto è vero che oggi tutti gli smartphone in commercio dispongono dell’accesso ai moduli 4G per la connettività. Questo nuovo annuncio di Qualcomm potrebbe portare ad una effettiva democratizzazione del 5G, che sarà disponibile a sempre più utenti nel mondo. Una svolta che in questo 2020 ancora stenta a partire, ma che dal 2021 dovrebbe rivoluzionare il concetto di connettività, con una sicurezza maggiore e una velocità di connessione senza precedenti.

La prima azienda ad adattarsi a queste disposizione potrebbe essere proprio Xiaomi, che ha reso famoso il suo slogan di rendere accessibili le nuove tecnologie a tutti, su tutte le fasce di prezzo. A seguire tutti gli altri produttori, per un mercato globale che ne uscirà decisamente rivoluzionato.