tasse Patrimoniale

L’estate sta finendo e come ogni anno, con l’inizio di settembre, tornano a far capolinea nelle menti dei cittadini numerosi quesiti. Dopo l’innalzamento dei contagi, i dubbi sulla scuola e sul lavoro, torna a fare la sua comparsa un argomento da mille discussioni: la Patrimoniale.
Discussa ampiamente durante il lockdown, tale imposta è tornata a spaventare i cittadini che più comunemente la chiamano “tassa“: ma di cosa si tratta, è ufficiale, come funzionerà? 

Patrimoniale e tasse: cosa aspettarsi dall’autunno 2020 e dal futuro

Approdata sui social durante una fase molto stressante per l’intera Italia, la notizia riguardante l’arrivo di un nuovo tributo ha scatenato subito l’isteria generale, spingendo persino le forze governative a esprimersi al riguardo.

Voluta fortemente da parte di alcuni partiti politici, la cosiddetta Patrimoniale seguirebbe le orme di un’imposta andando a inficiare i redditi più alti della Nazione a favore della creazione di un fondo destinato a essere ripartito in caso di necessità.
Nonostante tale preambolo e tale idea esplicata molto semplicemente, in ogni caso, non bisogna avere paura: tale tributo non è mai stato ufficializzato, rimanendo dunque solo un’idea su carta. 

Di Patrimoniale, infatti, si continua a parlare a gran voce senza un vero e proprio motivo logico: il Governo non ha intenzione d’istituire nuove tasse o nuove imposte e questo è stato reso più volte chiaro attraverso diversi comunicati.

Diffidare dalle fake news e dalle notizie senza un fondamento è, dunque, la soluzione ideale per non cadere nello sconforto, soprattutto in vista di dover mettere mano al portafogli.