TIM, Vodafone, windTre

Attenzione ai massimi livelli per gli utenti di TIM, Vodafone e WindTre in possesso di uno smartphone Android. Come già accaduto in passato, infatti, attraverso la rete circolano minacce molto importanti per i clienti dei principali operatori telefonici.

Questa volta, il pericolo è rappresentato da un malware. Il file, che è stato ribattezzato con il simbolico nome Joker viene diffuso di smartphone in smartphone attraverso alcune app presenti sul Google Play Store.

 

TIM, Vodafone, WindTre: la minaccia di Joker contro il credito residuo

Quale è la reale minaccia portata sui dispositivi dal malware Joker? Attraverso questo file infetto, gli utenti Android si trovano servizi a pagamento attivati in maniera automatica senza il loro preciso consenso. Ovviamente questi servizi hanno un impatto negativo sul credito residuo dei clienti. In questo modo, tanti abbonati di TIM, Vodafone e WindTre si ritrovano praticamente con zero euro o con saldo negativo sul conto.

Dalle ultime analisi condotte nelle scorse settimane, Joker è presente su più di dieci app di Google Play Store. L’insidia maggiore del malware sta nel fatto che esso è in grado di bypassare il sistema di protezione del negozio virtuale rappresentato dal servizio Google Play Protect.

Gli utenti TIM, Vodafone e WindTre devono quindi tenere gli occhi aperti e limitarsi a scaricare app solo se ampiamente sicure e certificate. In caso di particolari anomalie per il proprio credito residuo è inoltre necessario mettersi subito in contatto con i servizi assistenza dei provider al fine di segnalare servizi a pagamento non attivati con il proprio consenso.