WhatsApp

La seconda parte dell’anno potrebbe portare ad una serie di grandi novità per WhatsApp. Nel corso di queste ultime settimane estive gli analisti della chat già hanno passato in rassegna alcune delle innovazioni per il futuro: tra tutte spicca ovviamente la piattaforma WhatsApp Pay, il sistema utile per inviare e ricevere soldi proprio attraverso la chat.

L’obiettivo degli sviluppatori è rendere WhatsApp sempre competitivo ed al passo con i tempi, considerato che negli ultimi anni gli avversari nel settore non mancano (Telegram in primis). Per garantire risultati agli utenti, il team della chat si sta concentrando su aggiornamenti dedicati a dispositivi di ultima generazione ed agli smartphone più popolari.

WhatsApp, non si potranno più inviare messaggi con questi device

Da inizio anno, ad esempio, WhatsApp ha completamente tagliato ogni ponte con i cellulari che avevano Windows Phone come sistema operativo. Dato il mancato utilizzo di tale OS, la chat non investirà più risorse di sviluppo su di esso.

Destino simile anche per alcuni iPhone. WhatsApp, infatti, non è più disponibile per i modelli che vanno da iPhone 6 a precedenti. Per quanto concerne gli smartphone Android, invece, WhatsApp non sarà più disponibili per smartphone che hanno versione inferiore alla 2.3.7.

Da sottolineare gli effetti di queste mancate compatibilità per la chat. In alcuni casi, infatti, gli utenti potrebbero continuare a beneficiare dei servizi di WhatsApp ma senza avere a disposizione i fondamentali upgrade di sicurezza. In altre circostanze, invece, la piattaforma di messaggistica sarà completamente inaccessibile, anche se già scaricata sullo smartphone.