Trasferire denaro

Quando trasferiamo denaro è importante prestare molta attenzione, in special modo quando parliamo di un metodo non tracciabile come i contanti. Questo perché ci sono anche situazioni in cui trasferire denaro può nascondere un’azione illecita in cui è necessario che il Fisco debba intervenire. Infatti, spesso si teme che dietro queste situazioni ci possa essere il tentativo di evasione fiscale o addirittura di riciclaggio di denaro.

L’articolo si dedicherà in particolar modo a tutti coloro che hanno intenzione di trasferire denaro ai propri familiari senza che questa manovra sia controllata dall’Agenzia dell’entrate. A ciò si aggiungono anche le possibili rivendicazioni di altri familiari i quali potrebbero chiedere ragione di donazioni di alcune somme di denaro che potrebbero andare a interessare la loro eredità. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

Trasferire denaro: come effettuare dei trasferimenti sicuri senza controlli dell’Agenzia dell’Entrate

Sicuramente, una delle procedure che risulta maggiormente sicura per evitare gli accertamenti fiscali è quella che consiste nell’emissione di uno o più bonifici bancari. È comunque importante specificare ove c’è la sezione della causale il motivo per cui stiamo effettuando questo trasferimento di denaro. Un altro strumento di cui ci possiamo avvalere per evitare i controlli fiscali è l’assegno che rientra fra i messi tracciabili.

Un altro modo per non farsi controllare dal Fisco è quello di ricorrere alla scritture privata e registrata la quale consente di formalizzare la donazione. Il donante dovrà tenere cura di andare all’Agenzia dell’Entrate e depositare l’atto relativo alla scrittura privata. Questo accade per un semplice motivo, ossia che l’a registrazione dell’atto presso l’Autorità fiscale funzioni da garanzia e dà certezza alla data in cui la donazione viene effettuata.

Nel caso in cui le regalie non sono di una somma molto alta, non è necessario rivolgersi al notaio e registrare l’atto. Infatti, in caso di somme di denaro basse, i soldi possono essere anche tranquillamente regalati senza temere controlli. Chiaramente, si deve andare al di sotto del limite di 2.000 euro tenendo conto delle restrizioni riguardanti i pagamenti con soldi liquidi.