IPTV: a settembre i nuovi abbonamenti che mettono in pericolo gli utenti

La pirateria è pronta a ripartire i battenti in grande stile visto che tra 18 giorni ritornerà la Serie A. L’IPTV si prepara quindi al grande rientro con gli utenti che non aspettano altro forse ancora ignari delle nuove disposizioni introdotte dal Governo.

La Guardia di Finanza è sulle tracce delle varie organizzazioni e questa volta a pagarla cara saranno anche gli stessi utenti. Le multe infatti saranno aspre come non mai, proprio per provare ad arginare un fenomeno che sembra in ripresa.

Per evitare qualsiasi tracciamento e per non incorrere in problemi seri, il consiglio di alcuni utenti è quello di utilizzare una VPN. Surfshark ad esempio permette soluzioni molto interessanti e soprattutto con un costo molto economico.

Per avere le migliori offerte anche da parte di Amazon, vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: tutti gli utenti adesso rischiano grosso, arrivano le sanzioni

Coloro che utilizzeranno l’IPTV d’ora in avanti rischieranno di più rispetto al passato. La task force è stata incrementata per beccare i trasgressori, per cui le multe saranno da migliaia di euro. 

“L’illecita attività – dichiara la Guardia di finanza in un comunicato ufficiale – fa riferimento alla moderna metodologia di distribuzione di vari contenuti multimediali, la cosiddetta Iptv (Internet Protocol Television), attraverso cui i “pirati del web” acquisiscono e ricodificano tutti i palinsesti televisivi delle maggiori piattaforme a pagamento per poi distribuirli sulla rete internet, sotto forma di un flusso di dati ricevibile, dagli utenti fruitori, con la sottoscrizione di un abbonamento illecito ed un semplice PC, tablet, smartphone o decoder connesso alla rete”.