trucco contatori LuceOgni Watt di potenza in uso nelle nostre abitazioni viene calcolato dai contatori elettronici predisposti dalle società di servizio più famose in Italia. Enel, Eni, Edison, Acea e Sorgenia rappresentano realtà consolidate del mercato energia. Predispongono strumenti tecnologicamente avanzati per tenere il conto della potenza in uso. Eppure c’è sempre il trucco che sta consentendo a parecchi clienti di azzerare le loro bollette riducendole al solo costo del canone e dell’abbonamento RAI. Ecco come ci riescono e cosa si rischia.

 

Luce Gratis con la modifica illegale dei contatori

Molti si allacciano alla rete dei vicini con cavi volanti mentre altri sfruttano una procedura che non è più segreta. Usano un magnete posto in cima al contatore per modificare il flusso del campo magnetico interno responsabile del conteggio. Con una spesa di pochi euro ed un solo minuto di tempo le bollette gratis non sono più una chimera.

Il trucco è stato scoperto dalla società che con l’aiuto della Polizia di Stato ha scoperto una truffa senza precedenti. All’interno delle abitazioni italiane sono state trovate anche apparecchiature professionali e semi-professionali per ingannare i sistemi di conteggio dei KW assorbiti. Le persone accusate del furto sono state arrestate ed è stata applicata la sanzione amministrative prevista per questo genere di imbrogli.

Molte persone stanno collaborando con le autorità rilasciando segnalazioni anonime che fanno scattare immediatamente denunce e controlli. Nel caso precedente sotto indagine sono finiti anche i tecnici resesi complici del fatto.

Anziché incorrere in sanzioni e procedimenti penali è bene considerare tutti i bonus che società come ARERA comunicano ai clienti che vogliono risparmiare senza rischiare la galera. Ottimi esempi di opzioni convenienti sono i piani piano Ore Free di Enel Energia che regalano energia in base alle proprie esigenze.