Vodafone

Tanti utenti di Vodafone nel corso di questa prima parte dell’anno hanno visto cambiare ancora una volta le condizioni del loro abbonamento. Il provider inglese ha infatti promosso l’ennesima modulazione unilaterale. Questa volta ad essere colpita è una categoria di utenti ben precisa: gli abbonati con una scheda SIM regolarmente in uso ma senza ricaricabile attiva.

 

Vodafone e le schede SIM: arriva la stangata sui prezzi per chi non ha una ricaricabile

A questa fascia di pubblico – gli utenti sprovvisti di una ricaricabile con rinnovo mensile – Vodafone ha deciso di applicare un costo extra mensile di 5 euro. Sono molto chiare, quindi, le intenzioni del gruppo commerciale attraverso questa misura: spingere gli abbonati che ancora ne sono sprovvisti all’attivazione di una ricaricabile.

Nonostante questa novità sia realtà da alcuni mesi, tanti abbonati stanno scoprendo solo ora della sua esistenza. C’è inoltre una fascia di individui ancora più penalizzata, quella degli ex clienti o presunti tali. Con le nuove norme di Vodafone, anche gli abbonati che non utilizzano più una scheda sono chiamati al pagamento mensile di 5 euro. Ovviamente la richiesta di pagamento è effettiva solo ed esclusivamente se la SIM è attiva.

In base alle nuove disposizioni del gestore inglese, gli utenti che non desiderano più essere abbonati di Vodafone devono prima provvedere alla disattivazione della loro rete al fine di evitare ogni genere di costo aggiuntivo. Per effettuare la disdetta è necessario comunicare con gli operatori di Vodafone del call center al numero 190. La lavorazione della richiesta prevede dai due ai tre giorni lavorativi.