blank

In questi tempi di crisi economica e sociale, difficili per le famiglie così come per le aziende, fioccano bonus per aiutare l’economia. Il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli ha approvato i decreti attuativi per gli interventi di digitalizzazione di famiglie, scuole e imprese. Un bonus la cui approvazione arriva direttamente dal Consiglio europeo e che permetterà di abbattere quelle barriere digitali che ancora oggi frenano lo sviluppo dei cittadini italiani e l’istruzione dei bambini.

 

Digital divide, una problematica sommersa portata alla luce con la quarantena

La situazione a cui sono stati sottoposti gli italiani in questo periodo è stata estrema. Una quarantena prolungata che ha portato allo scoperto una situazione drammatica. Sono stati molti i bambini e i ragazzi che non hanno seguito le lezioni a distanza a causa della mancanza di una connessione stabile alla rete o di un dispositivo con cui collegarsi a internet.

Arriva così dal governo il Bonus di 500€ per internet, pc e tablet. Un aiuto economico che andrà a colmare le lacune italiane in questo settore, sperando che possa dare anche una scossa al mercato informatico, promuovendo anche lo smart working.

 

A chi spetta e come richiederlo

Il bonus potrà essere richiesto da tutte quelle famiglie con ISEE non superiore ai 20.000€ e si comporrà di un pacchetto di 1.150 milioni di euro. Per loro un bonus pari a 500 euro, divisi rispettivamente in questo modo:

  • 200 euro per connessioni internet a banda larga;
  • 300 euro per dispositivi come pc e tablet.

Anche le famiglie con ISEE fino a 50.000 euro potranno usufruire del bonus, ma in misura minore. Il contributo voucher sarà di 200 euro, da destinare esclusivamente alla connettività internet ad almeno 30 Mbps.

Per quanto riguarda le aziende invece, il bonus potrà essere pari a 2.000€:

  • 500 euro per connessioni ad almeno 30 Mbps;
  • 2000 euro per connessioni a banda larga fino a 1 Gbits (fibra).

Le richieste potranno pervenire a partire dal 1 settembre, anche se le modalità di richiesta e i vari form non sono stati ancora rilasciati. Attraverso la compilazione di una specifica domanda sarà possibile ricevere un voucher di importo variabile sulla base dell’ISEE del richiedente. Maggiori informazioni verranno comunicate a breve.