WhatsApp: attenzione, con questo semplice metodo vi possono spiare gratis

Anche l’estate ha riservato grandi sorprese per quanto concerne WhatsApp. In queste ultime settimane gli utenti della chat di messaggistica istantanea hanno scoperto importanti novità per il futuro prossimo: si va dalla modalità notturna sino all’arrivo di WhatsApp Pay, il nuovo servizio che renderà possibile i pagamenti online.

 

WhatsApp e lo stop alle pubblicità: l’ipotesi di un rinvio al nuovo anno è plausibile

Se alcuni aggiornamenti come quello per i pagamenti hanno incontrato il plauso del grande pubblico, vi è un’upgrade che è stato a lungo contestato dagli utenti. L’arrivo delle pubblicità su WhatsApp, ad esempio, ha sempre creato più di qualche protesta.

La strategia degli sviluppatori, almeno sino allo scorso inverno, era abbastanza chiara. La volontà del gruppo era quella di introdurre gli annunci commerciali nella sezione delle Storie di WhatsApp. L’arrivo delle pubblicità era previsto per il mese di febbraio, ma propio quando tutto sembrava pronto, il team di WhatsApp ha optato per un rinvio dell’upgrade Allo stato attuale, l’arrivo delle pubblicità è posticipato a non prima del 2021.

Sono almeno due le ragioni per questa decisione che ha destato non poco dibattito. Ovviamente, il gruppo di WhatsApp non ha potuto non considerare i dissensi ed i malumori del pubblico, da sempre restio verso tale aggiornamento.

Allo stesso tempo però vi è un’altra ragione da considerare. Le pubblicità sarebbero servite alla chat per creare un indotto economico. Prima di optare per questa strategia definitiva, gli sviluppatori cercano soluzioni alternative anche rispetto a quelle che sono le politiche di altri social e chat.