Postepay: ecco la nuova mail truffa che vi ruba i soldi dal conto

Gli italiani si affidano sempre di più a Postepay conti Bancoposta per le loro operazioni in moneta digitale, per depositare stipendio o risparmi o semplicemente per gli acquisti della vita quotidiana. Gli strumenti, garantiti da Poste Italiane, restano tra i più sicuri di genere nel nostro paese. Nonostante ciò, i pericoli per gli utenti non mancano ed in alcuni casi potrebbero essere davvero fatali.

 

Postepay e Bancoposta, attenzione alle finte email di phishing

Più che dalle falle del sistema di Poste Italiane, i rischi legati a Postepay e Bancoposta derivano da una scarsa attenzione da parte dei clienti. Tanti connazionali nelle precedenti settimane si sono trovati in estrema difficoltà a causa di disattenzioni personali e di sbadataggine.

In rete, infatti, circolano finte email di Poste Italiane che vengono inviate dai malintenzionati agli utenti di Postepay e conto Bancoposta. Queste finte mail contengono a loro volta messaggi fasulli dell’ente postale e spingono la vittima di turno a cliccare su un fantomatico link ed a comunicare i dati d’ingresso del proprio account. Utilizzando font ed immagini simili a quelle di Poste Italiane, le mail si configurano quindi come una vera e propria azione di phishing.

Chi abbocca a questo tranello rischia delle conseguenze davvero serie. Eventuali cybercriminali, infatti, potrebbero entrare nel conto Postepay o Bancoposta e rubare ingenti somme di denaro.

Per tale ragione, anche Poste Italiane invita tutti i suoi clienti alla prudenza. In particolar modo c’è da fare attenzione ad alcuni particolari. Salvo rare eccezioni, tutte le comunicazioni ai clienti di Poste avvengono sotto forma di lettera raccomandata cartacea. Qualora la comunicazione ufficiale dovesse essere inoltrata via mail, per verificare l’autenticità, basta guardare il dominio “@poste.it”.