onde elettromagneticheGià Nikola Tesla pensava all’elettricità senza fili, oggi è possibile grazie alle onde elettromagnetiche. La start-up EMROD ha sviluppato un sistema in grado di trasmettere energia elettrica a lungo raggio senza l’utilizzo di cavi. Il prototipo di questa nuova tecnologia è riuscito a trasportare per poche decine di metri alcuni Watt ma la società assicura che questo non è che il primo passo.

La tecnologia EMROD sfrutta un sistema di antenne e ripetitori che permettono di far viaggiare le onde elettromagnetiche e di convertirle poi in elettricità. L’energia elettrica sotto forma di onde elettromagnetiche viaggia per irradiazione da un punto all’altro della rete rendendo necessario che i due punti siano visibili tra di loro; quando un oggetto si frappone tra i due punti un raggio laser a bassa intensità interrompe il flusso.

Onde elettromagnetiche: EMROD parte dalla Nuova Zelanda

 

La tecnologia di EMROD richiede dunque una struttura reticolare simile a quella utilizzata per le telecomunicazioni; un gran numero di antenne dislocate per tutto il territorio. Tuttavia questa nuova tecnologia risulta meno dispendiosa del classico trasporto per mezzo di cavi in rame. La compagnia adesso passa ad un nuovo livello, grazie alla compagnia neozelandese Powerco verrà avviato un progetto su larga scala.

Greg Kushir, fondatore di Powerco ha recentemente dichiarato: “Il sistema che stiamo attualmente costruendo con Powerco trasmetterà solo pochi chilowatt, ma possiamo usare la stessa identica tecnologia per trasmettere 100 volte più potenza su distanze più lunghe. I sistemi wireless che utilizzano la tecnologia EMROD possono trasmettere qualsiasi quantità di corrente di alimentazione che le soluzioni cablate trasmettono“.