truffa poste italiane via sms

Nell’ultimo periodo, a causa del recente Lockdown e del periodo di crisi sanitaria, è aumentato in tutta Italia il numero di Hacker e Truffatori che, quotidianamente, sfruttano la disattenzione dei cittadini Italiani per trarne profitto. Di recente, infatti, le segnalazioni legate alle truffe digitali sono quasi triplicate in ogni angolo della penisola. Il principale obbiettivo dei truffatori digitali, quindi, sembrerebbero essere schede SIM e carte prepagate. Stando a quando riscontrato, infatti, questi ultimi sembrerebbero sfruttare il nome di Poste Italiane per mettere a segno, ogni giorno, centinaia e centinaia di colpi perfetti. Scopriamo quindi di seguito come funzionano le truffe e come possiamo difenderci.

Poste Italiane: si passa dal Phishing allo Smishing, fate attenzione

Ogni giorno che passa aumentano sempre più le truffe digitali che, quotidianamente, colpiscono i consumatori Italiani attraverso finte Mail ed SMS malevoli. Non a caso, infatti, queste due modalità risultano essere le più utilizzate per mettere a segno delle truffe impeccabili.

In questo caso, dunque, i truffatori contattano le vittime inscenando un finto blocco del conto corrente. Questi ultimi, successivamente, spingono gli utenti a cliccare sul link presente nel messaggio per “Riattivare il proprio account”. Ovviamente, trattandosi di un messaggio falso, il link presente nel testo rimanda ad una pagina web Fake, all’interno della quale avviene il vero furto dei dati.

Ecco quindi di seguito alcuni trucchi per riconoscere in pochi secondo un messaggio fake ed evitare la truffa:

  • fare attenzione all’oggetto del messaggio
  • tenere a mente che Poste Italiane non effettua mai comunicazioni del genere attraverso mail ed SMS
  • qualsiasi messaggio nel quale sono richiesti i propri dati personali risulta essere un tentativo di truffa.