Il colosso sud coreano Samsung ha recentemente rilasciato il dettaglio del contenuto delle proprie patch di sicurezza che riguardano il mese di agosto 2020, dimostrando che sono state corrette parecchie vulnerabilità.

Come sempre accanto alle definizioni pubblicate da Google nel suo bollettino mensile, il gigante coreano aggiunge una serie di correzioni che vanno a sistemare vulnerabilità specifiche per i suoi dispositivi. Ecco alcuni dettagli.

 

Samsung corregge quasi 40 vulnerabilità con le patch di agosto 2020

Le patch di sicurezza del 1 agosto quindi coprono due vulnerabilità di livello critico e un due dozzine di livello elevato riscontrate in Android, seguono poi altre definizioni minori. Non tutte quelle del bollettino mensile sono parte del rilascio di Samsung dal momento che alcune sono già state applicate con patch precedenti, altre invece non sono applicabili agli smartphone dell’azienda coreana.

Il piano di rilascio, come sempre, partirà dagli ultimi top di gamma presentati dal colosso, come Galaxy S20 e da alcuni modelli popolarissimi che fanno parte della fascia media, come ad esempio il Galaxy A50. Successivamente si estenderà anche agli altri dispositivi che ancora ricevono gli aggiornamenti di sicurezza previsti nei primi tre anni di vita del telefono.

Il colosso ha anche pubblicato sul proprio sito ufficiale una scheda dettagliata che riguarda le vulnerabilità corrette grazie a queste patch di agosto 2020. La pagina è ovviamente scritta in inglese, potete consultarla seguendo direttamente questo link. Come anticipato precedentemente il rilascio sarà graduale, prima top di gamma, successivamente smartphone di fascia media più utilizzati e successivamente tutti gli altri modelli, abbiate un po’ di pazienza!