internetinternet è la “rete delle reti” cui nessuno può rinunciare nel 2020. Connette vari dispositivi e terminali in tutto il globo rappresentando l’ecosistema di comunicazione di massa per eccellenza sul piano dei contenuti e dell’informazione.

Nel corso degli anni le piattaforme atte all’uso del network si sono evolute in contenuti e qualità richiedendo connessioni sempre più hi-end. Dalla linea telefonica con modem 56 Kbps si è passati al segnale WiFi con ADSL e successivamente alla Fibra Ottica che nel segmento mobile ha incontrato il 4G degli operatori TIM, WindTre, Vodafone, Iliad ed MVNO.

Il nuovo step abbandona l’approccio commerciale alle reti tradizionali imponendosi con Internet via Satellite per opera di gestori del calibro di Konnect ed OpenSky che per molti potrebbero rappresentare una autentica novità sul piano del prezzo, delle tariffe e della fruibilità dell’ecosistema di servizi. Offre vantaggi e svantaggi che andiamo subito a scoprire.

 

Internet: ecco la rete che non usa WiFi o 4G

Peccato non poter far parte del circolo del WiFi Gratis già previsto in Italia. Ora che anche il 3G è destinato a sparire alcune aree potrebbero diventare problematiche in quanto a ricezione. Proprio come le reti mobili cellulari via satellite anche “Internet dallo spazio” beneficia di un segnale persistente in grado di arrivare là dove una linea tradizionale incontra qualche difficoltà. Con il nuovo sistema abbiamo la certezza di una copertura ottimale che non viene però ripagato in termini di velocità e costo tariffe.

 

Tariffe

Per quel che riguarda il pezzo è quasi impossibile non notare la presenza di opzioni decisamente più care e limitate rispetto alle offerte cui siamo abituati. I sopra menzionati operatori, infatti, offrono l’opzione Flat (Internet Illimitato) soltanto nelle ore notturne con blocco automatico dei servizi P2P. Le chiamate VoIP non sono incluse ma si pagano a parte partendo da un listino di almeno 35 euro al mese che incluse piani da 10 a 15 Giga al mese.

 

Velocità

Un altro svantaggio è rappresentato dalla massima velocità che è possibile raggiungere in rete. La grande distanza che ci separa dalla sorgente non concorre e mantenere basso il lag time per uno speed test che raramente supera qualche decina di Mbps.

 

Quanto usare questa rete

Come si è potuto evincere dalle righe precedenti si tratta di una alternativa estrema alla connettività terrestre i cui prezzi e le cui caratteristiche si sono uniformati ed ora plasmati sulla base di una qualità superiore ad un prezzo tutto sommato accettabile. Nel momento in cui le tacche non si vedono entra in gioco l’azione del satellite. In tutti gli altri casi è meglio preferire l’azione di WiFi o 4G al di sopra di tutto.