blank

Le aspettative della popolazione riguardo al decreto di agosto sono indubbiamente molto alte soprattutto ora che è stato prorogato lo stato d’emergenza. L’autunno non promette nulla di buono e sono sempre più numerosi i cittadini che vivono un forte disagio economico. Alla luce di questa situazione e in attesa del Recovery Fund promesso dall’Europa, il Decreto Agosto viene invocato quasi miracolosamente.

L’intervento normativo avrà soprattutto lo scopo di varare una serie di misure destinate a risollevare le sorti delle imprese. Tra queste un ruolo fondamentale lo ha la proroga della Cassa Integrazione e del reddito d’emergenza, oltre che il blocco dei licenziamenti e nuovi sussidi destinati ai cittadini. Ciò che appare soprattutto attesa è una nuova boccata d’ossigeno per le famiglie italiane attraverso la proclamazione di ulteriori bonus.

Gli stanziamenti destinati alle famiglie italiane: ecco cosa prevede il Decreto Agosto.

Il Governo ha già provveduto nei mesi scorsi a stanziare sussidi destinati alle famiglie meno agiate commutandoli in buoni spesa per l’acquisto di generi di prima necessità. Si parla di circa 700 milioni di euro che lo Stato ha assegnato ai Comuni i quali lo hanno poi distribuito ai cittadini in difficoltà. Questa volta nel Decreto Agosto è previsto un gettito molto più ingente dal momento che si parla di stanziare circa 5.000 mila euro a famiglia attraverso una gestione centralizzata e nazionale.

Il nuovo bonus inoltre avrà il vantaggio si essere caricato su una carta di pagamento che consentirà allo Stato di controllare che le spese effettuate siano effettivamente volte all’acquisto di generi di prima necessità. La carta sarà anche un mezzo di pagamento comodo per i cittadini che la otterranno oltre che facilmente riscuotibile dai vari esercizi commerciali. Tuttavia al  momento il bonus risulta un’ipotesi che se confermata col Decreto Agosto avrà un importo e modalità di assegnazione di cui sappiamo ancora troppo poco.