casco

“L’idea mi è venuta quando studiavo all’Imperial College di Londra e utilizzavo il servizio di bike sharing. Si tratta di un casco pensato per chi vuole pedalare in sicurezza, con una protezione leggera e alla portata di tutti.” questo è quello che dichiara la designer Isis Shiffer dopo aver ideato un casco da bicicletta fatto di carta, ma eccovi svelati tutti i dettagli qui nel paragrafo successivo.

Casco da bicicletta in carta: ecco i dettagli su questo fantastico oggetto

Il casco è senza ombra di dubbio un oggetto fondamentale per chi va in bici perché è necessario proteggersi da possibili cadute ed evitare così di fare troppi danni. Purtroppo, però, non tutti hanno l’abitudine di utilizzarlo perché spesso è ingombrante, costoso e pesante. Fortunatamente la designer Isis Shiffer ha pensato a questa nuova soluzione di casco di carta riciclata, pieghevole e in grado di resistere ai possibili urti proteggendo anche dalla pioggia.

La sua struttura è a nido d’ape su base in lattice così da proteggere la testa del ciclista, difatti, con i vari test effettuati il casco in carta ha retto anche negli impatti più violenti. I consumatori possono piegare il proprio casco e riporlo nella propria borsa perché non occupa molto spazio e, inoltre, resiste fino a tre ore sotto la pioggia.

Ad aiutare Isis Shiffer è la Fondazione James Dyson con un assegno da 30.000 sterline che ogni anno premia le idee più innovative. Tantissimi ciclisti hanno potuto testare questo nuovo e innovativo oggetto apprezzando e rimanendo sbalorditi dalla sua resistenza. Per coloro abituati a spostarsi con la bici potrebbe essere una valida alternativa al classico casco da ciclista soprattutto per quanto riguarda il costo, super economico di 5 sterline.