iptv

Va in scena oggi l’ultima giornata del campionato di Serie A, ripreso durante lo scorso mese di giugno dopo l’emergenza Covid. La fine della massima competizione calcistica italiana non segna però la conclusione dei grandi appuntamenti di sport e calcio in tv. Per gli appassionati, infatti gli eventi da non perdere continuano tra Champions League, Formula 1 e motomondiale. La maggior parte degli abbonati seguirà questi eventi su Sky, tanti altri, invece, si affideranno all’IPTV illegale.

 

IPTV, tutti i pericoli di chi sceglie Sky gratis con pezzotto e VPN

Proprio in estate è aumentato di gran numero la quantità degli utenti che ha riattivato i famosi pezzotti. Allo stesso tempo vi è stato un vero e proprio boom anche per i canali VPN sponsorizzati attraverso le chat WhatsApp o Telegram. Sia con il pezzotto che con l’IPTV è possibile guardare i migliori contenuti di Sky senza pagare un regolare abbonamento.

La vera convenienza dell’IPTV è quindi tutta sul piano economico. Nonostante ciò, gli utenti che scelgono l’IPTV devono fare una considerazione molto più complessa, che ingloba anche tutti i possibili pericoli derivanti dallo streaming illegale.

Nel nostro paese, da quando vi è stato, il vero e proprio boom dell’IPTV sono infatti aumentate le sanzioni per i trasgressori. Di base, tutti gli utenti rischiano una multa il cui valore si può ergere sino alla cifra di 30mila euro. Inoltre, essendo l’IPTV legato anche ad un reato penale, per i trasgressori vi è anche il pericolo della reclusione in carcere da sei mesi a tre anni.