Serie A-arriva

La Lega di Serie A ha annunciato un’importante novità in materia di diritti televisivi per quanto riguarderà la stagione 2021-2022. Per quanto riguarda invece l’avvio al Campionato di settembre tutto sembra restare invariato con il doppio abbonamento Sky-Dazn che consente di assistere alle 380 gare previste. Una situazione tuttavia provvisoria visto che dal 2021 i diritti televisivi sulla Serie A cesseranno di essere monopolio delle due piattaforme digitali.

Ad annunciarlo proprio la Lega che sta progettando la nascita di una media company con lo scopo di creare un canale ufficiale su cui trasmettere tutti i match della Serie A. Si tratterebbe di un canale esclusivo della Lega a cui affidare i diritti televisivi delle partite con lo scopo di destinarli ad una pubblico più ampio dell’attuale. Infatti l’idea di un canale ufficiale targato Lega significherebbe abbonamenti più bassi ed alla portata di una platea  decisamente più vasta.

Le proposte sui Diritti tv della Serie A: arriva l’abbonamento per tutti.

Tra le ultime notizie trapela quella che alla Lega di Serie A siano arrivate ben sei offerte da diversi fondi privati per concorrere alla nascita di un canale istituzionale. Nella fattispecie si tratterebbe di Bain, Cvc, Advent, Apollo, Fortress e Blackstone. Le company hanno proposto soluzioni differenti accompagnate da quote d’investimento altrettanto diverse a cui la Lega sta ponendo un’attenta valutazione.

Ad affiancare l’ipotesi della nascita di un canale ufficiale della Serie A guidato dalla Lega anche un altro progetto avanzato da Wanda e Mediapro. Le due aziende hanno fatto richiesta di un supporto della Lega per la creazione di un canale dove trasmettere i vari match nel caso in cui fallisse l’idea della media company. Qualsiasi saranno gli sviluppi successivi è evidente che la volontà della Lega resti quella di garantire abbonamenti maggiormente fruibili e lowcost distribuendo la visione dei match su più piattaforme.