whatsapp gruppi banTanti utenti WhatsApp appartenenti alle file di Android ed iOS sono stati letteralmente cacciati dalle chat dopo la scoperta di alcuni comportamenti scorretti. In luogo degli ultimi aggiornamenti che stanno spingendo molti a valutare Telegram emergono alcune pesanti limitazioni che spingono molti ad utilizzare app alternative illegali. Una delle più famose e senza dubbio GBWhatsApp che sta causando il ban dall’applicazione per tante persone in questi ultimi giorni. Ecco che cosa è emerso.

 

Addio WhatsApp: dopo il ban tanti profili vengono chiusi

Nel momento in cui scriviamo il post miliardi di utenti usano tastiera e comandi vocali per trasmettere messaggi a chat e gruppi di discussione su WhatsApp. Altri, invece, perdono il privilegio dopo il blocco dell’app imposto da Facebook per comportamento scorretto. Si segnala l’uso illecito di GBWhatsApp, una versione alternativa del client principale che potenzia le funzioni dell’applicazione di origine senza il controllo dello sviluppatore.

Qualunque utente Samsung, iPhone, Huawei o di altra piattaforma Android sia pizzicato ad usare una soluzione simile sarà espulso temporaneamente. Una mossa necessaria che nel solo mese di Luglio ha visto un crescendo di episodi. Il ban può presentarsi a più riprese pertanto si consiglia di cancellare l’applicazione fraudolenta dal proprio telefono in quanto il team di Menlo Park supervisiona lo stato delle conversazioni.

Mark Zuckerberg sta lavorando per garantire un’applicazione sempre migliore e completa. I prossimi step convergeranno soprattutto nell’uso di account multipli ed in nuove opzioni avanzate di ricerca intraviste a partire dall’ultima versione Beta dell’app in via di sviluppo. Come sempre, appuntamento sul nostro sito per i prossimi aggiornamenti ufficiali.