renault, honda, toyota, ford

Renault, Honda, Toyota e Ford continuano ad essere le principali case automobilistiche rinominate per gli ultimi scandali avvenuti. In particolar modo Ford e Renault hanno avuto dei problemi con alcuni dei loro veicoli sul mercato nel corso del 2019, ma quest’anno non è iniziato bene per quanto riguarda Honda e Toyota.

Ford e Renault secondo gli ultimi dati registrati sono state costrette a ritirare dal mercato circa settecento mila veicoli per difetti di fabbrica, ma anche Toyota e Honda hanno ritirato diversi modelli per lo stesso motivo. Eccovi svelati maggiori dettagli qui di seguito.

Honda, Renault, Toyota e Ford continuano a ritirare veicoli dal mercato: ecco per quale motivo

Le case automobilistiche Toyota e Honda sono state costrette a ritirare dal mercato diversi modelli di auto e a risarcire i loro clienti che hanno acquistato i modelli con dei difetti di fabbrica. Purtroppo i modelli in questione riscontravano delle problematiche piuttosto gravi legate soprattutto al rilascio dell’airbag. I veicoli targati Honda ritirati dal mercato avrebbero potuto mettere a rischio la vita dei guidatori perché in qualsiasi momento il dispositivo arti-urto sarebbe potuto esplodere all’interno dell’abitacolo rilasciando anche schegge ad una velocità molto alta.

La casa automobilistica ha ritirato dal mercato i seguenti modelli:

  • Accord Immatricolate tra il ‘98 e il 2000;
  • EV Plus Immatricolate tra il ‘97 e ‘98;
  • Odyssey immatricolate tra il ‘98 e il 2001;
  • Civic immatricolate tra il ‘96 e il 2000;
  • CR-V immatricolate tra il ‘97 e 2000.

Per quanto riguarda Toyota, invece, i modelli ritirati dal mercato sempre per via di problemi anomali legati all’airbag sono i seguenti:

  • Matrix immatricolate tra 2011 e il 2013;
  • Corolla immatricolate tra 2011 e il 2019;
  • Avalon immatricolate tra 2012 e il 2018.