Truffe-Call-CenterQuante volte ancora dobbiamo sentire parlare di Call Center? Vengono ancora usati nonostante esistano sistemi migliori per ottenere assistenza tecnica e tariffe vantaggiose per abbandonare il nostro incauto operatore. Si disquisisce spesso di truffe anche se non sempre chi contatta ha cattive intenzioni. Di moda sono i numeri sospetti dai quali dobbiamo tenerci necessariamente alla larga. Alcuni sono più pericolosi di altri ed arrivano a maturare doppie bollette e servizi inutili che paghiamo di tasca nostra mese dopo mese. Ecco cosa bisogna fare.

 

Chiamate sospette dai CALL CENTER: ATTENZIONE ai numeri che sbloccano costi nascosti sul vostro numero

I Contact Center ci importunano. Scelgono orari adeguati per causare il massimo fastidio possibile. Presi dai nostri impegni non ci badiamo più di tanto ma finiamo per ottenere profili Premium che paghiamo a caro prezzo. A volte l’informativa è utile ma in altri casi si configura come un vero disastro.

Gli ultimi feedback riportano una situazione grave per quanto riguarda i numeri strani che contattano gli italiani dal Regno Unito e dalla Tunisia. Le cosiddette “chiamate lampo” causano danni in un battito di ciglia. Uno squillo attira l’attenzione con la chiamata che in una manciata di secondi si interrompe. Chi era? Poteva essere importante? Decidiamo di richiamare ed è proprio in quel momento che sblocchiamo il meccanismo di attivazione. Si paga fino a 2 euro al minuto.

Per evitare di cadere in questo subdolo tranello usiamo TrueCaller su smartphone ed i sistemi di filtro predisposti dagli operatori su linee ADSL e Fibra Ottica tramite webserver personale.

In altre occasioni chiamano anche dall’Italia con lo scopo di ottenere implicitamente le risposte “Si e NO”. Basta questo per registrare un contratto nascosto che scopriamo tale solo nel momento in cui arrivano i conti da pagare. In caso non si riesca ad evitare la chiamata vale il consiglio di “tenere la bocca chiusa e le orecchie ben aperte”.