SIm clonate

Esistono delle SIM al mondo ritenute speciali. Rari e spesso e volentieri oggetti di aste, questi piccoli oggetti non sono alla conoscenza di tutti ma nonostante rappresentino una nicchia, per l’appunto, attualmente il fenomeno sembra star mutando conquistando piano piano sempre più persone. Definite rare a causa di una loro particolarità, le SIM di cui oggi vi parliamo possono essere chiamate anche “Top Number” o “Gold number” e sebbene all’apparenza non abbiano nulla di diverso da una classica card telefonica da inserire all’interno dello smartphone, in cosa nascondono tutto il loro valore?

SIM all’asta: possono raggiungere le migliaia di euro

Durante gli anni sono stati numerosi i casi di Top Number che hanno fatto strabuzzare gli occhi, a tal proposito non può esser dimenticato quello inglese in cui una SIM ha raggiunto il valore di ben 20 mila sterline! Tutti queste situazioni condividono di fatto un elemento: un numero telefonico assolutamente fuori dal normale e che è attribuito, per l’appunto a queste card telefoniche.

Capace di essere una stessa cifra ripetuta quanto la lunghezza del numero, una combinazione speciale o ancora una soglia rinomata come quella di “007“, è proprio questo particolare che rende le SIM degne di aste e dei migliori collezionisti.

Il numero di tali esemplari, in ogni caso, è molto ristretto ma è pur vero che gli operatori telefonici si riservano la possibilità di crearne dei nuovi all’occorrenza: in Italia, ad esempio, TIM, Vodafone e WindTre hanno dato vita a delle card Gold Number in occasione di una raccolta fondi, stimolando i donatori con queste piccole chicche.