ufficio-silent-space

Un fenomeno che si sta espandendo a macchia d’olio, è l’utilizzo di open space nell’ambito lavorativo. Vengono spesso infatti, installati dei separé all’interno di spazi molto grandi, per creare un ambiente unico ma lo stesso tempo in grado di dare un minimo di spazio personale dipendenti. Uno dei problemi più grandi però, di spazi del genere, è senza ombra di dubbio la mancanza di silenzio. Dovendo ascoltare i suoni e rumori provocati da tutte le altre persone intorno, i dipendenti di un ufficio possono fare moltissima fatica a concentrarsi. Per questa ragione, è stato creato Silent Space. Ecco come funziona.

Silent Space, ecco in che modo è possibile eliminare i rumori in ufficio

Questo dispositivo è stato presentato per la prima volta, alla fiera tecnologica Vivatech, che si svolge a Parigi. L’azienda che l’hai ideato, è proprio francese ed ha il nome di Orféa Acoustique. Si tratta di un diffusore sonoro a banda larga, in grado di emettere un suono dolce e assolutamente non fastidioso, che non produce nessun tipo di picco in decibel. In questa maniera, si unisce il brusio di ufficio e riduce notevolmente il rumore dell’ambiente circostante.

Sto dispositivo, si alimenta con una semplicissima presa di corrente ed alla forma di una lampada a stelo. Il modo migliore per descrivere gli effetti di questa invenzione, sono descritti dall’azienda come l’immagine della neve o della sensazione di essere avvolti nel cotone. Quello che in sostanza fa in ufficio questo Silent Space, si chiama “mascheramento sonoro”. In sostanza, non neutralizza i rumori, ma confonde quelli meno vicini, rendendoli difficili da comprendere e quindi, meno fastidiosi. Oltre a questo, c’è da dire che i picchi di rumore non verranno percepiti direttamente dalle orecchie, si tratterà soltanto di un contatto “di rimbalzo”, esattamente come se venissero ovattati attraverso un cuscino.

L’utilizzo non va pensato unicamente per l’ufficio, potrebbe essere ad esempio un ottimo modo per attutire i rumori sul treno o in un locale, cambiando radicalmente la percezione del viaggio per coloro che hanno bisogno ad esempio, di riposare. Questo potrebbe largamente aumentare la produttività all’interno di un ufficio, a patto che per ogni stanza venisse installato più di un dispositivo, con lo scopo di incrementarne l’effetto.